martedì 9 febbraio 2010

requisiti per aprire un laboratorio di pasticceria artigianale

Buonasera, volevo avere informazioni circa l’esistenza di qualche finanziamento a fondo perduto per l’apertura di un laboratorio di pasticceria nella regione Campania.
Quali sono i requisiti personali richiesti e quali eventualmente sarebbero le procedure da attuare.

Gentile Sig.ra,
Per l’apertura di un laboratorio di pasticceria ci sono i finanziamenti di Invitalia con microimpresa. Per le attività di tipo artigianale, può chiedere, nella domanda da presentare, fino a 129.000 € per l’acquisto delle attrezzature, arredamenti e macchinari.
I requisiti per presentare la domanda sono:
costituire una società di persone (s.n.c. o s.a.s.). Tra i soci non è necessario che siano tutti disoccupati; l’importante è che la maggioranza lo sia.
Non è richiesto di dimostrare di avere esperienza nel settore della pasticceria con contratti di lavoro; tuttavia dimostrare di non sapere come si producono i dolci in sede di colloquio con Invitalia non sarà a suo favore, anzi…
Bisogna presentare un business plan realizzato ad arte affinchè la sua domanda possa avere credibilità ed alta probabilità di "sopravvivenza".
Generalmente, se tutto va bene, ci vogliono 6 mesi per ottenere il primo acconto, dalla presentazione della domanda.
Non Le consiglio di fare da sola ma di rivolgersi ad un consulente specializzato e competente.
Per ulteriori informazioni, o se è realmente interessata ad aprire, mi contatti pure telefonicamente

4 commenti:

  1. SALVE VOREI APRIRE IN ZONA TESTACCIO (rm) UNA CORNETTERIA E AL COMUNE MI HANNO SUGGERITO DI APRIRE COME LABORATORIO ARTIGIANALE, MA CHE REQUISITI NECESSITANO? INOLTRE NOI NON PRODICIAMO IL PRODOTTO, MA LO CUOCIAMO E FARCIAMO E BASTA. FACENDO LA SCIA E LA DIA ALIMENTARE SAREMMO IN REGOLA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, Una attività artigianale, a differenza di quella di somministrazione, ha meno requisiti igienico-sanitari e strutturali da rispettare. Ad es. Le occorre un solo bagno per il personale (se al disotto di un certo numero o se di un solo sesso). Nelle attività di somministrazione occorrerebbe almeno un bagno anche per i clienti oltre a quello del personale. Nelle attività di somministrazione, però è consentita la sosta per il consumo oltre al servizio ai tavili; mentre nelle attività artigianali è possibile l'asporto senza consumo in loco e senza servizio. Ove concesso/tollerato, si possono predisporre piani alti di appoggio per il consumo.
      La cottura e poi guarnitura di alimenti acquistati già lavorati, a mio avviso si configura lo stesso come attività artigianale.

      Elimina
  2. salve vorrei aprire un laboratorio di pasticceria ma non so che requisiti sn richiesti...può darmi delle delucidazioni per favore e vorrei sapere cm si fa ad accedere ai finanziamenti a fondo perduto...

    RispondiElimina
  3. Salve: io sono interessato ad aprire un laboratorio di prodotti tipicamente siciliani salati cotti e crudi, con annessi prodotti dolciari sempre siciliani, per forniture esterne e vendita sul luogo, quali sono i primi passi da dove fare? e quali sono le basi principali?c'è possibilità di un finanziamento statale?
    Grazie, Angelo.

    RispondiElimina